Come nasce Maratona Alzheimer | Maratona Alzheimer

Perché Maratona Alzheimer?

Lettera di Stefano Montalti presidente di Amici di Casa Insieme Onlus

Maratona Alzheimer è nata da un’intreccio di idee, storie, esperienze e saperi.

Il mio incontro con la malattia di Alzheimer non è avvenuto in famiglia ma nell’Istituzione per l’assistenza agli anziani che ho guidato come Presidente dall’inizio degli anni ’90 alla primavera del 2009, quando è stata sciolta come ente autonomo, e nel paese dove vivo, Mercato Saraceno.

Nell’allora Casa di Riposo ho trovato davanti a me la sig.ra A.F., infermiera, colpita dalla malattia di Alzheimer, il cui grido pressante, in ogni momento della giornata, era li a ricordarci la sua presenza come persona; ho visto la mia professoressa di matematica, il cui pensionamento anticipato sulle prime mi parve inspiegabile per l’amore con il quale si dedicava all’insegnamento, camminare incessantemente da un luogo all’altro, forse alla ricerca di luoghi e persone.  Ho conosciuto famiglie toccate dallo stigma sociale e dall’isolamento a causa di un caro malato, per i comportamenti incontrollati collegati alla malattia.

Da qui è iniziato un lungo viaggio per cercare di restituire dignità alle persone, un benessere possibile anche quando la malattia comincia a deteriorare la memoria della persona; persona che via via perde la sua identità e la sua relazionalità con il mondo; io e mondo sono infatti costruzioni della memoria, come ci dice Umberto Galimberti “la memoria è la mappa dei nostri ricordi e ci dice chi siamo e dove siamo”. Un cammino per superare le incomprensioni del dramma della malattia e suscitare, partendo da una nuova sensibilità, un impegno concreto.

In primis ho proposto ad Amici di Casa Insieme, associazione di volontariato, custode dell’anima delle prime esperienze Alzheimer nel cesenate, di realizzare un grande evento sportivo solidale la Maratona Alzheimer, gare e camminate in prossimità della Giornata Mondiale Alzheimer che si snodano dalle colline della Romagna, Mercato Saraceno, Cesena, raggiungendo poi Cesenatico, il mare, la speranza. Un approccio alla malattia nuovo, che parte dalla socializzazione dell’evento per produrre innovazione tangibile nella prevenzione, nell’assistenza e nella ricerca.

 La suggestione è nata cogliendo un elemento comune tra le persone con la malattia di Alzheimer ed i maratoneti. Anche i malati spesso si mettono in cammino, wandering, senza una meta precisa alla ricerca di un luogo nel quale star bene; viceversa i maratoneti, i camminatori, trovano il loro benessere in modo consapevole nella corsa o nell’esplorare città e sentieri. Io stesso ho incominciato a camminare e correre dal 2009 e quest’anno per la prima volta correrò la 42 km! Questa consapevolezza avrebbe poi aperto un’esplicita solidarietà attraverso la maratona, realizzata ogni anno dal 2012 attraverso una rete di centinaia di volontari, decine di associazioni e dal piccolo staff dell’associazione.

 Gli obiettivi si sono affinati nel tempo, fino a collegare le donazioni della Maratona al Fondo Alzheimer 360° per la prevenzione, l’assistenza e la ricerca. Il Fondo aperto, alle donazioni su obiettivi condivisi dal mondo Alzheimer, opera per dare continuità all’impegno che nella maratona di settembre ha la sua espressione più partecipata, sarà alimentato da persone, runner solidali, associazioni ed aziende, che diventano nel tempo una comunità riconoscibile del bene, responsabile nel presente e verso le generazioni future.


Stefano Montalti

(presidente Amici di Casa Insieme Onlus)

Stefano Montalti - Ideatore Maratona Alzheimer

Seguici sui social

Iscriviti alla Newsletter

Clicca qui per iscriverti alla nostra newsletter e rimanere sempre aggiornato sulle attività

Compila il modulo

Edizione Speciale 2020

Tanta voglia di correre e camminare insieme

Com'è andata

Iscriviti gratuitamente alla Virtual Charity Challenge

Corri la Virtual Charity Challenge il 21/22 novembre scegliendo la Fondazione Maratona Alzheimer 

Virtual Charity Challenge
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.